Cucina mon amour

Instancabili. In servizio anche per 20 ore di seguito.

Data: 04/07/2013

Autore: Mario Ferrari 

Nel Gruppo Comunale ci sono volontari meravigliosi che difficilmente vedrete nelle foto sui giornali, anche dopo un “evento estremo”. Nelle emergenze prolungate lavorano anche 20 ore al giorno, senza sosta, e la loro divisa è “stranamente” di color bianco e non giallo/blu: sono i volontari del gruppo cucina che fin dal 2004 hanno deciso di prestare la loro opera di volontariato tra pentole e fornelli.

Forti della loro passione e formati attraverso corsi alla scuola alberghiera di Carpi, si sono sempre distinti in ogni occasione, che si trattasse di emergenza, sia locale che nazionale, esercitazione o addestramento.

Il loro impegno, però, non finisce col chiudersi di un’emergenza perché devono mantenere efficienti e pulite tutte le attrezzature, devono controllare le scorte alimentari del magazzino del COUP di Marzaglia per far fronte ad eventuali emergenze improvvise, cosa che richiede molta costanza e organizzazione: basta pensare al 20 maggio 2012, giorno in cui non si sono fatti certo trovare impreparati perché sono riusciti a garantire il pranzo non solo ai volontari, ma anche a tutta la popolazione ospitata nelle due tendopoli che - causa terremoto - si stavano allestendo a Finale Emilia e San Felice.

Per Maria Cristina, Romano, Omar, Giancarlo, Gianna, Tiziano, Nicoletta, Franco, Ferruccio e Davide la soddisfazione maggiore è sempre quella di vedere tornare in cucina i piatti vuoti e di vedere i visi sereni dei commensali: questo – dicono - ripaga del grande lavoro e della grande fatica che fanno quando, sempre con generosità e altruismo, cucinano!

Contenuti collegati

Questo contenuto è stata visualizzata 417 volte