La cena. Con 70 senzatetto.

Solidarietà in tavola

Una giornata per sensibilizzare sul grave problema della perdita della casa.

Il 17 ottobre di ogni anno si celebra “la giornata mondiale del rifiuto della miseria”.

In questo giorno si cerca di sensibilizzare la cittadinanza e le amministrazioni locali verso chi ha perso la casa e si ritrova a dormire per strada.

Nella nostra città, da sempre Porta Aperta organizza eventi per evidenziare il problema.

Quest’anno l’idea è stata quella di offrire una cena ai senzatetto della città in piazza XX Settembre, allestire punti informativi e organizzare una raccolta di coperte per un nutrito numero di rifugiati Afgani e Pakistani costretti a pernottare da diversi mesi al Novi Sad.

Per poter preparare e servire una settantina di pasti al coperto ci è stato chiesto di mettere a disposizione la nostra attrezzatura ed attivare la nostra Cucina Mobile di Emergenza.

Il settore MoProC Assistenza alla Popolazione si è poi assunto il compito di organizzare e dirigere le varie squadre che si sono alternate per il montaggio e smontaggio dei gazebo, di mettersi a disposizione dei referenti di Porta Aperta e di coordinare il settore Logistica e CME per la buona riuscita dell’evento, dimostrando alta professionalità ed efficienza.

Nemmeno la pioggia di sabato sera è riuscita a rovinare questa iniziativa, anzi!

Ci ha stretto ancor di più sotto lo stesso tetto, tutti insieme, volontari e assistiti, a consumare la cena allo stesso tavolo.

Questo contenuto è stata visualizzata 138 volte