Cronistoria. La falla, l’evacuazione, i centri, gli aiuti.

9 giorni sul taccuino

Dalle prime ore di domenica 19 gennaio i soccorsi hanno iniziato la loro opera che si è protratta fino a lunedì 27, quando viene chiusa l’emergenza.

Data: 19/02/2014

Autore: Roberto Ferrari 

Domenica 19 gennaio 2014

  • Il fiume Secchia rompe l’argine in località San Matteo nei pressi di Albareto
  • Viene chiuso il “Canaletto” nel tratto interessato
  • L’abitato di Bastiglia viene allagato
  • Ordinata l’evacuazione di Bomporto e San Prospero
  • Aperti i centri di accoglienza di Modena Est e Mirandola
  • Ordinata l’evacuazione di Albareto

Lunedì 20 gennaio 2014

  • Proseguono i lavori di AIPO per ridurre la falla sull’argine
  • Evacuazione dei cittadini di Bastiglia bloccati nelle case allagate
  • Vengono aperti 6 centri di accoglienza a Modena, Carpi, Medolla e Mirandola
  • Panaro in calo e conseguente apertura dei portoni vinciani permettono il deflusso acque del Naviglio

Martedì 21 gennaio 2014

  • La falla sull’argine è quasi chiusa e filtra solo pochissima acqua
  • L’acqua comincia ad abbassarsi e a defluire all’impianto di S.Bianca attraverso i canali di bonifica

Mercoledì 22 gennaio 2014

  • Vengono posizionate pompe idrovore per eliminare l’acqua dai centri abitati
  • Squadre di volontari, provenienti anche da altre province e regioni, iniziano le operazioni di pulizia delle aree allagate
  • Effettuati interventi con sacchetti e barriere in zona Finale Emilia e Camposanto
  • A Modena viene chiuso il centro di accoglienza di Modena Est

Giovedì 23 gennaio 2014

  • Anche a San Felice e Camposanto i livelli iniziano a scendere
  • Monitorato il canale Vallicella che sta drenando le acque fuoriuscite dal Secchia
  • Continuano gli interventi di pulizia nelle aree alluvionate

Venerdì 24 gennaio 2014

  • Prosegue il monitoraggio costante degli argini a Finale Emilia
  • A Bomporto l’acqua continua a defluire dal varco aperto sull’argine del Naviglio e il centro viene liberato dalle acque
  • Chiuso il centro di assistenza di Limidi di Soliera
  • Torna alla normalità il centro abitato di Bastiglia, ormai completamente liberato dalle acque
  • Procedono le operazioni di pulizia delle scuole

Sabato 25 gennaio 2014

  • Prosegue il deflusso delle acque nei canali Vallicella e Dogaro
  • Nella zona del Bosco della Saliceta ancora ampie aree allagate
  • Vengono posate nuove palancole per rinforzare l’argine eroso a San Matteo

Domenica 26 gennaio 2014

  • Sopralluogo di Franco Gabrielli, capo del Dipartimento Nazionale di Protezione civile
  • Alcune aree rurali sono ancora sono ancora interessate da lame d’acqua di altezze variabili
  • Proseguono senza sosta le attività di aiuto alle popolazioni per la pulizia delle abitazioni

Lunedì 27 gennaio 2014

  • Riprende l’attività scolastica nel comune di Bastiglia
  • Viene chiuso il varco sul canale Naviglio a Bastiglia, aperto per favorire il deflusso delle acque

Contenuti collegati

Questo contenuto è stata visualizzata 719 volte