Fiera di Ferrara. Per prepararsi alle emergenze.

MoProC al Remtech

È un evento specializzato nella bonifica dei siti contaminati e riqualificazione del territorio.

Nel mese di settembre si è svolta a Ferrara, nell’ambito della Fiera “Remtech 2015”, l’iniziativa “Prepararsi alle emergenze” organizzata dall’Agenzia regionale di Protezione Civile, dal Comitato regionale del Volontariato di Protezione civile e dalla Direzione regionale dei Vigili del Fuoco.

All’interno degli spazi espositivi della Fiera è stato allestito un campo di assistenza alla popolazione e un campo per i soccorritori, con tende e mezzi di pronto intervento.

Durante le fasi di allestimento del campo, i volontari provenienti da Modena hanno contribuito sia sul fronte della logistica che della segreteria operativa. 

I due referenti della logistica, Paolo Ascari e Luca Tenuta della Consulta di Modena, hanno coordinato le fasi di montaggio del campo.

Il camper C.M.A. “Comando Mobile Avanzato” è stato utilizzato come segreteria nelle fasi iniziali del montaggio, prima dell’attivazione della segreteria nello shelter del coordinamento di Ferrara.

Personale di segreteria proveniente da Modena ha poi garantito le turnazioni per la gestione del campo.

Sabato 26 settembre si è svolta la fase esercitativa vera e propria, in cui i Volontari e i Vigili del Fuoco hanno operato su due scenari distinti.

Ad Argenta in località Saiarino sono stati effettuati interventi di telonatura, monitoraggio, e utilizzo motopompe.

A Poggio Renatico in località Gallo, sono invece state effettuate attività di monitoraggio, insacchettatura e interventi di messa in sicurezza arginale.

Sullo scenario di Saiarino il camper C.M.A. della Consulta di Modena ha svolto le funzioni di segreteria avanzata, occupandosi della registrazione dei volontari e della gestione delle squadre.

Enrica Cirone, referente della segreteria MoProC ha supervisionato le attività dello staff segreteria.

Il Gruppo Comunale di Modena ha contribuito fornendo 17 volontari, coordinati da Matteo Berselli, che hanno operato forti della loro esperienza sulle emergenze idrauliche.

L’addestramento di Ferrara è stata anche la prima occasione per testare sul campo il nuovo manuale per la segreteria d’emergenza, frutto di un gruppo di lavoro composta da vari volontari della Regione Emilia-Romagna, tra i quali i “modenesi” Enrica Cirone, Vanni Po e Roberto Ferrari.

Questo contenuto è stata visualizzata 503 volte