Filosofia 2015. Assicurato il presidio nei punti nevralgici della città.

Al festival in tutta sicurezza

Circa sessanta volontari si sono alternati su più turni per garantire vie di fuga e accessi.

Data: 01/02/2016

Autore: Renata Cappi 

Il festival, giunto ormai alla 16a edizione, si è svolto dal 18 al 20 settembre ed ha avuto, anche quest’anno, una grande conferma di qualità e di pubblico, con oltre 200.000 visitatori.

In varie piazze e cortili di Modena, Carpi e Sassuolo si sono svolte lezioni magistrali, iniziative culturali e spettacoli, che hanno avuto come filo conduttore il tema “Ereditare”.

Il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile di Modena ha fornito ancora una volta il proprio contributo allo svolgimento dell’evento, sia dal punto di vista logistico che operativo, mettendo a disposizione attrezzature e personale.

In totale hanno operato una sessantina di volontari che, suddivisi in squadre in collegamento radio col responsabile e spalmati su varie fasce orarie, hanno garantito un presidio in Piazza Grande, Piazza XX Settembre, Chiesa di San Carlo, Biblioteca Delfini e Piazza della Pomposa.

Tra le attività svolte, sono state mantenute percorribili le vie di fuga, gestiti gli accessi alle aree riservate e fornite in Piazza Grande una torre faro per l’illuminazione d’emergenza, un gazebo e la roulotte segreteria come punto appoggio per i volontari

Questo contenuto è stata visualizzata 440 volte