Sorveglianza arginale, si cambia

Procedure più snelle in caso di emergenza

Data: 26/09/2016

Autore: Andrea Zagni 

Cambiamenti in vista per la sorveglianza arginale in periodo d’emergenza.

Fino ad ora l’attività in tale frangente si è svolta con l’impiego di squadre formate da 3/4 volontari in collegamento radio con il C.L.C. di Via Morandi a cui facevano capo tutte le comunicazioni radio e le segnalazioni urgenti.

Dopo l’ultima “Emergenza Piena” della fine di Febbraio si è pensato di snellire le procedure su interventi simili che d’ora in poi si eseguiranno con le seguenti modalità: verrà utilizzata la roulotte segreteria, a Ponte Alto, come comando e sala radio; da essa verranno coordinate sia le squadre formate da soli due volontari radiomuniti, sia i trasporti e quanto necessario.

La nuova formula organizzativa è stata pensata in occasione dell’ultimo intervento svolto in emergenza idraulica lo scorso fine febbraio, in cui è emersa la necessità di avere una maggiore flessibilità nell’impiego delle squadre e un’organizzazione generale più snella sia in sede logistica che sul campo.

Contenuti collegati

Questo contenuto è stata visualizzata 38 volte