Campo CAM 2016 - Il giallo torna sui monti

Terzo anno, terzo successo

Sessanta volontari del Gruppo oltre agli altri della Consulta nella consueta quattro-giorni di formazione

Quattro giorni, quattro scenari, hanno trasformato le vacanze dei volontari, in addestramenti formativi sull’appennino modenese.

Fanano ha ospitato la terza edizione del CAM, dove dal 2 al 5 giugno, 81 volontari della protezione civile, di cui 60 MoProC, si sono dedicati a giornate intere di formazione mirata.

Gruppi di volontari hanno partecipato, a rotazione, agli scenari dove volontari mirati dei settori Corde - Imbraghi, Guida Fuori Strada + Aib, Utilizzo Motosega e Sicurezza Fluviale, hanno fatto da docenti.

Al terzo anno dalla nascita del CAM, quest’anno si sono aperte le danze con una giornata interamente dedicata ai volontari Under 18.

Una giornata formativa concentrata sull’utilizzo di corde ed imbraghi, poi prima di teoria poi di pratica, è entrata per la prima volta nel settore sicurezza fluviale.

Passato il primo giorno solo con i nostri ragazzi, sono entrati in gioco tutti i volontari, rispolverando tutto ciò che il gruppo ripropone durante l’anno con aggiornamenti di formazione.

1) CORDE ED IMBRAGHI (Istruttori: Elisabetta Apollini, Rodolfo Salvatico, Federico Vaccina)Una lezione dedicata alla conoscenza di corde, imbraghi e moschettoni, con l’insegnamento di alcune tipologie di nodi, applicati poi in simulazioni di calata, nell’adiacente pineta di Fanano.

2) AVVISTAMENTO AIB E GUIDA FUORISTRADA (Istruttori: Marcello Bianchi, Paolo Pellacani, Fabrizio Pozzetti) Partiti dalla ‘sede’ i volontari hanno raggiunto il Monte Calvanella, dove tutte le estati il gruppo turna per la campagna avvistamenti incendi boschivi. Per raggiungere il monte sono state percorse strade sterrate, dove sono stati insegnati i trucchi di manovra su fondo impervio. Arrivati alla cima, breve ripasso di cartografia ed utilizzo del binocolo.

3) UTILIZZO MOTOSEGA (Istruttori: Paolo Carnevali, Mario Ferrari, Roberto Ferri, S. Loschi) Un’illustrazione di tutti gli attrezzi e dpi che vengono utilizzati per poi passare alla prova pratica di taglio di alberi a terra, precedentemente abbattuti.

4) SICUREZZA FLUVIALE (Istruttori: S. Colombini, Simone Lochi) Nuovo scenario per il CAM, diviso in una prima lezione che ha portato alla conoscenza del fiume e dei suoi pericoli in tutte le stagioni, per poi passare ad una approccio diretto con l’acqua del torrente Leo, dove la nuova squadra di sicurezza fluviale ha fatto una dimostrazione.

Mentre tanti volontari impiegavano il loro tempo nella formazione, la cucina, la segreteria, l’officina e le radiocomunicazioni, rimanevano sempre operativi al campo.

A chiudere l’addestramento, l’ultima sera hanno preso posto gli scenari musica, festa ed amicizia.

Aspettando il quarto CAM...

 

Associazioni presenti - I numeri

60 MOPROC

7 AVPA CROCE BLU Modena

4 ANA Modena

3 ARI Carpi

2 SEA SUB Modena

2 GCVPC Bomporto

2 CGGEV Modena

1 AVIS Modena

Contenuti collegati

Questo contenuto è stata visualizzata 61 volte