23 e 24 marzo 2024 – Esercitazione "Training Spotting"

Mentre il nome è poco più che un gioco di parole con il film del 1996 Trainspotting, diretto da Danny Boyle e tratto dal romanzo di Irvine Welsh, non è stato affatto un fine settimana di gioco quello che si è svolto il 23 e 24 marzo a Modena.

"Training Spotting" è stata una rigorosa esercitazione che ha coinvolto i volontari del GCVPC, chiamati ad affrontare diversi scenari con simulazione di situazioni di emergenza.

Il duplice scopo era di consolidare e rinfrescare le conoscenze di chi opera in Protezione Civile, ma anche di rafforzare il legame di amicizia e collaborazione fra i volontari stessi.

A proposito di questo secondo punto, i due giorni di Training Spotting hanno significato anche una piacevole cena tutti insieme e un pranzo finale domenica. E la sera di sabato, una ventina di volontari si sono fermati a dormire nella sede del CLC, e questo ha significato passare anche una bella serata fra chiacchiere, musica, risate e partite di biliardino e ping pong.

Quanto agli scenari di emergenza, abbiamo potuto confrontarci su molteplici situazioni: montaggio delle tende da campo, in diversi modelli pneumatici e non, preparazione dei sacchi di sabbia per emergenze idrauliche, allestimento di soprassogli e coronelle con gli stessi sacchi, manufatti poi testati realmente grazie all'uso delle motopompe, fino a due scenari di ricerca disperso in grandi zone di boscaglia e vegetazione selvatica.

L'importanza del nostro addestramento è stata rinforzata dalla visita del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, che ha voluto salutare e ringraziare tutti i volontari del Gruppo Comunale, e per farlo non ha esitato a mettersi gli stivali e raggiungerci nel fango di una simulazione idraulica.

Come ultimo pensiero, non certo per importanza, hanno aderito con il loro grande entusiasmo (e rigoroso impegno) molti volontari del settore Under 18. Ragazze e ragazzi che quando uscì Trainspotting non solo non erano ancora nati, ma che quando nacque il settore Under 18 erano ancora troppo piccoli per sapere che un giorno ne avrebbero fatto parte.

Questo contenuto è stata visualizzata 137 volte