Domani, al Forum Monzani di Modena, la cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi internazionali di Scienze della Terra

Data: 05/09/2011
Fonte: Modena 2000
Tag: ieso modena 

E' confermata per domani mattina, martedì 6 settembre, al Forum Monzani di Modena (via Aristotele 33) la cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi internazionali di Scienze della Terra che, per la prima volta nella storia della manifestazione si tengono in Europa. Saranno presenti i 115 ragazzi delle 26 squadre nazionali in gara, gli oltre cento accompagnatori e osservatori internazionali, le autorità e i rappresentanti di tutti gli enti e le associazioni che hanno concorso alla organizzazione di questo evento di portata mondiale che sarà tenuto a battesimo dall'assessore regionale alla scuola, formazione professionale, università e ricerca, e lavoro Patrizio Bianchi.

La cerimonia avrà inizio alle ore 9.00. In apertura sono previsti il saluto del sindaco di Modena Giorgio Pighi e quello del rappresentante del Ministero dell'istruzione, della università e della ricerca, poi l'intervento del presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Modena Andrea Landi e del rettore dell'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Aldo Tomasi. A seguire uno dei momenti più spettacolari della cerimonia: l'ingresso, con tanto di bandiera, dei 26 team in gara, provenienti da tutti i cinque continenti. Interverranno poi il presidente del Comitato di coordinamento di Ieso, il professor Moo Young Song della Corea del Sud, che illustrerà gli sbocchi futuri delle Scienze della Terra e il docente universitario argentino Jose Sellés Martinez che si soffermerà invece su quel legame tra Scienze della Terra e arte che è, poi, il tema di quest'anno della manifestazione. Gli intermezzi musicali saranno, invece, appannaggio dei ragazzi dell'Istituto pareggiato Vecchi-Tonelli che presenteranno un programma di musiche italiane dell'800 e del ‘900 universalmente conosciute. Le delegazioni, provenienti da 35 paesi, sono state invitate a partecipare alla cerimonia con il loro costume tradizionale.

Contenuti collegati

Questo contenuto è stata visualizzata 637 volte