Maltempo, nuova allerta al centro nord: atteso per domenica il ciclone "Medea"

Data: 27/11/2014
Fonte: Il Messaggero
Tag: maltempo pioggia 

Torna il maltempo e torna l'allerta della protezione civile. Pioggia in gran parte dell'Italia e aria fredda dal 4 dicembre. Oggi le piogge si sono concentrate soprattutto al Nordovest e in Toscana, con temporali in atto sui settori centrali e meridionali, anche forti sulle coste del Grossetano. Fortissime precipitazioni e pesanti disagi nel litorale nord romano. 
Domani piogge sempre meno frequenti, ma che continueranno sul Piemonte e la Liguria di Ponente.

Ciclone atteso domenica. Domenica un ciclone proveniente dalla Spagna, Medea, si avvicinerà minacciosamente all'Italia nel corso della giornata, iniziando a portare piogge dapprima al nord e poi anche al centro entro sera. Attualmente i fenomeni risulteranno abbondanti sul Piemonte, sull'Emilia Romagna e sul Triveneto, ma la situazione è in continua evoluzione.

Piogge e poi arriva il freddo. Lunedì il ciclone Medea porterà piogge su gran parte dell'Italia, con esclusione del sud che verrà raggiunto in maniera più incisiva nella giornata di martedì. Medea, nel suo spostamento verso sudest, attirerà aria fredda presente sulla Russia che farà il suo ingresso in Italia portando un generale raffreddamento a partire dal 4 dicembre.

Nuova allerta. Visto il peggioramento delle condizioni meteo previsto a partire dalla nottata di oggi La protezione civile regionale ha proclamato l'allerta 2, la massima, dalle 21 di oggi alle 18 di domani sulle zone costiere di centro e del Levante e sull'entroterra del Levante. Allerta 1 per l'entroterra di Ponente. Le previsioni di Arpal per la nottata sono sviluppo di temporali, di piogge anche molto forti e quantitativi di precipitazione cumulata anche elevati. Con lo scattare dell'allerta 2 restano chiuse tutte le scuole e chiudono i battenti gli impianti sportivi comunali, i parchi pubblici e cimiteri.

Flagellato il grossetano. Intanto oggi il sindaco di Castiglione della Pescaia ha chiuso le scuole elementari e medie, gli scuolabus hanno raccolto i ragazzini per riportarli a casa. La pioggia incessante è durata tutta la notte con allagamenti in città e provincia. Ancora chiusi al transito per allagamento i sottopassi ferroviari a Grosseto. Allagate via Emilia ed il tratto di strada di via Monterosa compreso tra via Belgio e via Danimarca. La viabilità è deviata su strade alternative. A Braccagni è parzialmente allagata la strada in zona del cimitero.

Salvataggi. Sono otto per ora le persone tratte in salvo perchè isolate nella propria abitazione a Pian d'Alma nel comune di Castiglione della Pescaia. Sono stati i vigili del fuoco con il mezzo anfibio a raggiungere i poderi isolati dopo l'esondazione del torrente Alma, che ha rotto l'argine vicino a Punta Ala. I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno salvato anche una dipendente di Poste Italiane, rimasta bloccata all'interno della vettura di servizio. Gli estesi allagamenti stanno creando difficoltà alla popolazione residente. I vigili del fuoco hanno inviato nella zona un mezzo anfibio e messo in sicurezza una pianta pericolante causa il maltempo. Salvati anche due medici, rimasti isolati, e accompagnarli nei loro ambulatori.

Voragine a Milano. Una voragine di circa due metri di lunghezza e altrettanti di profondità si è aperta a Milano, in via Lazzaretto, pare a cusa del maltempo. Attorno alle 17.30 il manto stradale è sprofondato proprio tra i binari del tram, rendendo impossibile il transito dei mezzi. Nessun veicolo è rimasto coinvolto e non ci sono feriti. La circolazione è stata interrotta, ma è garantito l'accesso ai residenti. Da accertare le cause del cedimento, probabilmente dovuto alle forti piogge dell'ultimo mese. Sul posto sono presenti i tecnici del Comune e gli agenti della polizia locale.

Violenta grandinata. Una violenta grandinata a Punta Ala ha in pratica reso in impossibile l'accesso in paese perchè la strada è allagata e invasa dal fango. Problemi anche al Puntone di Scarlino e al bivio per Cala Violina per l'acqua che ha invaso la sede stradale sommerse da fango e detriti. Allagamenti anche a Follonica dove il quartiere di Salciana si è praticamente trasformato in un lago. Problemi anche in via delle Collacchie per l'allagamento del manto stradale dovuto alla tracimazione di alcuni fossi.

Questo contenuto è stata visualizzata 502 volte