Tempo di esercitazioni per la Protezione civile

Il 29 e 30 settembre e 01 ottobre simulazione di interventi idraulici
Data: 29/09/2006
Fonte: Adnkronos
Tag:
FERRARA (29 set. 2006) - La Provincia di Ferrara nelle proprie competenze di Protezione Civile ha il compito istituzionale di promuovere attività addestrative del Volontariato di Protezione Civile al fine di verificare, in tempo di pace, quali mezzi e materiali e quali risorse possono essere impiegate nel caso in cui si verifichi un qualsiasi evento di natura emergenziale sia esso di tipo idraulico, sismico, ecc.

A questo proposito l?Ufficio Provinciale di Protezione Civile coordinerà le attività dell'addestramento di volontarie che si svolgeranno nei comuni di Bondeno e Cento.

Il 29 e 30 settembre e 01 ottobre 2006 saranno svolte attività addestrative con la partecipazione del Volontariato di Protezione Civile che si inseriranno in un azione combinata interprovinciale. Le province coinvolte sono, oltre a quella di Ferrara, Bologna e Modena.

«Verranno simulati interventi idraulici - spiega l?assessore alla Protezione Civile, Mario Bellini - che vanno incontro alle esigenze della società rispetto a scenari, come secche e piene di fiumi che colpiscono il nostro territorio talvolta in modo consistente, a cui ci stiamo abituando». Il campo base soccorritori sarà realizzato nel Comune di S. Giovanni in Persiceto, sufficiente per fornire ai volontari coinvolti il necessario supporto logistico, dal quale muoveranno gli operatori volontari verso gli scenari sulla materia del rischio idraulico nelle diverse località delle province interessate. L?addestramento, vede la partecipazione del Volontariato di Protezione Civile della Provincia di Ferrara, dell'Ufficio AIPO di Ferrara, dei Consorzi di Bonifica territorialmente competenti (Valli Vecchio Reno, Burana Leo Scotenna), del Servizio Tecnico di Bacino del Reno e dei Comuni di Bondeno e Cento.

Le località della Provincia di Ferrara nelle quali saranno predisposte le azioni addestrative sono comprese nei comuni di Bondeno e Cento. Queste avranno lo scopo di verificare la sequenza temporale delle risposte operative che devono essere messe in atto dalle strutture chiamate ad operare nell?ambito della Protezione Civile durante l?evolversi dell?evento simulato.
Questo contenuto è stata visualizzata 600 volte