Emergenza idrica, ma è una esercitazione sul campo

Domenica 20 giugno addestramento in grande stile per 80 volontari del gruppo comunale su tre diversi scenari operativi e base logistica al Clc di via Morandi

Scatta l’emergenza, arriva la Protezione civile. Ma questa volta fortunatamente si tratta di un’esercitazione. Domenica 20 giugno i volontari del Gruppo comunale della Protezione civile scenderanno in campo per un’attività di addestramento in grande stile, come prima dei tempi del Covid-19. Infatti, se nei mesi scorsi il gruppo comunale della Protezione civile, che conta alcune centinaia di volontari, ha continuato ad addestrarsi a piccoli gruppi, l’esercitazione di domenica coinvolgerà ben 80 persone e si svolgerà per tutto il pomeriggio su diversi scenari operativi.

Tutto prende il via alle 13 presso il Clc, il Centro logistico comunale di via Morandi, dove rimarranno attive fino alle 19 le funzioni di coordinamento, segreteria, magazzino, sala radio e cucina: tutte funzioni indispensabili per l’efficacia dell’intervento operativo sul campo. Presso il Clc saranno attivi una ventina di volontari che si occupano appunto della logistica e gli otto organizzatori dell’esercitazione. La parte operativa si svolgerà a Modena est nella zona del Grizzaga. Circa 50 volontari divisi in nove squadre si alterneranno su tre scenari operativi di rischio idraulico. L’esercitazione che simulerà sia come durata che come impegno un turno in fase di emergenza, intende testare la prontezza dei volontari, ma gli organizzatori ammettono anche un obiettivo secondario, cioè quello di coinvolgere il più possibile i tanti nuovi volontari entrati nell’ultimo anno e mezzo.

Contenuti collegati

Questo contenuto è stata visualizzata 55 volte