Come Grisù... Matteo e il suo sogno.

Perchè vorrei fare l’AIB

Data: 26/11/2013

Autore: Matteo Berselli 

Da 5 anni ormai faccio parte del gruppo comunale di Modena e tutte le estati, visto che i fiumi sono tranquilli, me ne vado sul Calvanella a fare avvistamento.

 L’avvistamento non è solo passare una giornata in montagna in compagnia: per me è uno degli esempi più chiari di “sistema”.

 Ogni monte, ogni squadra di “spegnitori” è in contatto con la segreteria e tutte le segreteria con la sala operativa regionale e questo sistema è evidente anche per la squadra “dispersa” su un monte dell’appennino! Il meccanismo funziona bene e già dalle prime colonne di fumo che avvisti capisci l’importanza del servizio per il nostro territorio! Perché vorrei fare il corso AIB? Beh, molto semplice: chi mi conosce sa che dove c’è da sporcarsi le mani e da darsi da fare sono sempre in prima fila.

 Già dalla mia prima esperienza di avvistamento, ho sempre ammirato gli spegnitori e - forse - anche un po’ invidiato perché loro avevano la formazione e la capacità per andare a risolvere concretamente la situazione! Inoltre penso che sia un corso che dà delle nozioni utili anche nella vita, oltre che per il servizio AIB!

Questo contenuto è stata visualizzata 884 volte